Apple è la prima azienda americana a toccare il valore di mercato di 2 trilioni di dollari

Apple è la prima azienda americana a toccare il valore di mercato di 2 trilioni di dollari

Ormai lo sanno tutti: la Apple , il 19 agosto 2020, ha raggiunto la valutazione record di 2 trilioni di dollari: duemila miliardi. Il giorno giusto per ricordare che tutto iniziò con trentamila dollari: i proventi della vendita di circa duecento apparecchi che servivano a fare chiamate telefoniche internazionali gratis. Li aveva costruiti, ovviamente in garage, un giovane ingegnere geniale, Steve Wozniak, ma a venderli, a 150 dollari a pezzo, era stato il suo nuovo amico, Steve Jobs. Senza quell’affare, dirà molti anni dopo Steve Jobs, “la Apple non ci sarebbe stata”. E invece è sopravvissuta alla morte del fondatore (nel 2011) ed è diventata la prima società americana ad arrivare a questo traguardo finanziario. Magari qualcuno fa fatica a capire quanti siano davvero duemila miliardi. Ieri un analista ha provato a spiegarlo calcolando che soltanto sette paesi del mondo hanno un prodotto interno lordo più alto di duemila miliardi di dollari: Stati Uniti, Cina, Giappone, Germania, India, Regno Unito e Francia. A quota duemila miliardi, all’ottavo posto, c’è l’Italia.

Certo non è corretto paragonare tutta la ricchezza prodotta in un anno da un paese – che è una cosa reale – con la valutazione che il mercato fa di una azienda comprando le sue azioni – che è una stima, basata sui bilanci, ma pur sempre una stima; ma non credo sia sbagliato dire che secondo gli investitori in questo momento la Apple vale quanto tutto quello che tutti noi produciamo in un anno in Italia. Come è possibile? Alcune considerazioni possono aiutarci a capire.

La prima riguarda il tempo: per raggiungere il primo miliardo di dollari di valutazione la Apple ci ha messo 4 anni (nel 1980, l’anno dell’Apple III, che fu anche un mezzo fallimento; il primo Mac arriverà quattro anni più tardi). Per arrivare a 100 miliardi di valutazione ce ne sono voluti altri 27 (il 2007, l’anno del primo iPhone). Per arrivare a mille miliardi (il primo trilione), appena 11 anni. E soltanto due anni in più per raddoppiare il proprio valore, ieri. La cosa apparentemente bizzarra è che il mondo sta attraversando la più grande recessione che l’umanità ricordi, e la Apple vola.

#azienda #lavoro #finanza #notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TO TOP
WhatsApp Contattaci