Mac Pro 2019 ufficiale: potente, modulare e look che torna alle origini. Da $5.999

Mac Pro 2019 ufficiale: potente, modulare e look che torna alle origini. Da $5.999

Apple ha annunciato il nuovo Mac Pro 2019 nel corso della WWDC 2019, insieme al monitor Apple Pro Display XDR: un sistema desktop rivolto all’utenza professionale, potente, con una costruzione modulare, un design completamente differente rispetto a quello, abbastanza controverso, del precedente modello e che torna a strizzare l’occhio agli utenti pro di vecchia data.

All’interno possono trovare alloggiamento processori Intel Core sino allo Xeon W con 28 Core (previste configurazioni sempre con Intel Xeon W a 8, 12, 16 e 24 core), memoria di sistema sino a 1,5 TB (architettura a sei canali con 12 slot DIMM 2933MHz ECC), otto slot di espansione PCI Express, storage sino a 4TB con 2 SSD da 2TB e comparto grafico che parte da una Radeon Pro 580X, passa per una configurazione intermedia con Radeon Pro Vega II e arriva a quella top con Radeon Pro Vega II Duo (due schede video Vega II per un totale di 28 teraflops e 64GB di memoria).

Ma le possibilità di espansione sul fronte grafico non terminano qui: utilizzando due moduli MPX, che dialogano con la scheda madre tramite interfaccia Thunderbolt 3, è possibile installare due Radeon Pro Vega II Duo, disponendo di una potenza di calcolo di 56 teraflops e di un totale di 128GB di RAM. Il nuovo Mac Pro può inoltre utilizzare la scheda acceleratrice Apple Afterburner che supporta la riproduzione di tre flussi video 8K ProRes Raw contemporaneamente.

Il comparto I/O non è da meno: si parte con quattro porte Thunderbolt 4, due USB-A e due porte Ethernet 10GB. Ma si possono utilizzare i moduli MPX per espandere ulteriormente la connettività, arrivando ad un totale di 12 porte Thunderbolt 3 posteriori.

La parte superiore del nuovo Mac Pro: con una semplice rotazione della maniglia, si solleva la parte lo chassis e si può accedere alla componentistica

La componentistica è racchiusa in una struttura in acciaio inossidabile, con un telaio in alluminio che si solleva consentendo di intervenire sull’interno. Dietro la griglia frontale sono presenti tre ventole che contribuiscono a tenere basse le temperature di sistema e, opzionalmente, il case, installabile anche in rack, può essere equipaggiato con quattro rotelle che rendono la workstation più facilmente trasportabile. Peso e dimensioni sono rispettivamente pari a 18 chilogrammi e 52,9 x 21,8 e 45 cm ( A x L x P).

Il prezzo parte da 5.999 dollari: la configurazione base comprende una CPU Intel Xeon octa-core, 32GB di memoria RAM, scheda video Radeon Pro 580X e SSD da 256GB. La disponibilità è fissata per l’autunno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TO TOP
WhatsApp Contattaci