Addio Galaxy Note: non ha più un posto nella lineup Samsung | Rumor

Addio Galaxy Note: non ha più un posto nella lineup Samsung | Rumor

Da ormai qualche mese è emerso un rumor che sta prendendo sempre più consistenza: Samsung potrebbe aver deciso di cancellare la serie Galaxy Note in favore di una ridistribuzione delle sue caratteristiche peculiari (S Pen in pratica) all’interno di altre linee di prodotti: i Galaxy S e i Galaxy Z Fold.

Inizialmente si è parlato di un addio definitivo nel 2022, con un ultimo modello rilasciato nel 2021, tuttavia le indiscrezioni più recenti hanno smentito questo scenario e anche quelle di cui vi parliamo oggi sembrano andare nella stessa direzione: Galaxy Note 20 Ultra sarà l’ultimo top della serie Note.

In questo caso la fonte è la testata sudcoreana ET News, la quale riporta come Samsung abbia ordinato dei digitalizzatori da integrare sul top di gamma della prossima serie Galaxy S21, ovvero la presunta variante Ultra, confermando i rumor emersi qualche settimana fa. Questo significa che Galaxy S21 Ultra dovrebbe integrare il supporto alla S Pen, anche se questa non dovrebbe essere inclusa nel corpo dello smartphone (possibile una cover speciale con alloggiamento dedicato?), permettendo quindi di non scendere a compromessi dal punto di vista della capienza della batteria.

Secondo la testata, Samsung intende mantenere le funzionalità di S Pen su almeno due serie di smartphone; della prima vi abbiamo già parlato, mentre la seconda è ovviamente la Galaxy Z Fold, con particolare riferimento al prossimo Z Fold 3. La tecnologia UTG sembra ormai abbastanza matura da poter resistere alla pressione della punta del pennino, anche se resta da capire se il mercato sia pronto ad offrire un pannello digitalizzatore in grado di resistere alle continue piegature a cui dovrà essere sottoposto.

In ogni caso, questa soluzione dovrebbe permette a Samsung di offrire due dispositivi in grado di proporre l’esperienza S Pen in forma completa, senza dover ricorrere alla serie Note, ormai ridondante in questa lineup. Uno lo farà in maniera più tradizionale, basandosi sul form factor tipico di uno smartphone, mentre l’altro – il vero erede spirituale della serie Note – proporrà qualcosa di nuovo, grazie ad un’area di lavoro nettamente superiore e facile da portare con sé.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TO TOP
WhatsApp Contattaci