PlayStation 5 è incredibile, secondo il director della serie Yakuza

PlayStation 5 è incredibile, secondo il director della serie Yakuza

PlayStation 5 è una console incredibile, almeno stando alle parole di Toshihiro Nagoshi, Director della serie Yakuza. Nagoshi è intervenuto nel corso della trasmissione Sega-Nama per parlare dei lavori sul nuovo capitolo che ha come protagonista Ichiban Kasuga, ma in questa occasione ha avuto modo di parlare anche della prossima console di casa Sony.

Per cominciare, Nagoshi è convinto che anche dopo il rilascio di PlayStation 5, PS4 sarà ancora al centro dell’attenzione per un discreto periodo di tempo. Probabilmente la retrocompatibilità e la conferma del multi player cross-gen aiuteranno la console di attuale generazione di non diventare obsoleta in poco tempo, ma questa è una nostra speculazione.

Ma l’aspetto più interessante riguarda la potenza bruta di PS5: Nagoshi sostiene che si tratti di una macchina incredibilmente potente, al punto che elementi come l’Intelligenza Artificiale e il Machine Learning potranno trovare importanti applicazioni anche nel settore videoludico. Il director, infatti, evidenzia come nel tempo si sia assistito ad un miglioramento della grafica, poi al potenziamento dei servizi di rete (sopratutto nelle ultime due generazioni) e che ora sia giunto il tempo di tornare all’era della programmazione.

PlayStation 5 a 499 dollari da novembre 2020, secondo nuovi rumor
PlayStation 5 a 499 dollari da novembre 2020, secondo nuovi rumor 195

14 Mag
PlayStation 5: AMD ha creato un’architettura speciale per Sony
PlayStation 5: AMD ha creato un’architettura speciale per Sony 53

Sony 02 Mag

Probabilmente Nagoshi intende dire che ora gli sviluppatori avranno modo di sfruttare la potenza a disposizione per creare esperienze riprogrammabili e in continua evoluzione; d’altronde lo stesso director afferma di non sapere su quale delle meccaniche attuali puntare per mettere a frutto tutta la potenza offerta dalla nuova piattaforma.

Insomma, sembra che la prossima generazione non si limiterà ad offrire miglioramenti puramente estetici – anche se il potenziamento delle prestazioni grafiche potrebbe essere notevole -, ma anche nuovi concetti e modi di intendere il gameplay, grazie a strumenti come le AI e il ML.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TO TOP
WhatsApp Contattaci